L’Errore più Fatale commesso dagli Italiani quando Affittano un Appartamento

inquilini morosi cosa fare

Oggi ti voglio parlare di un gravissimo errore che viene commesso dalla maggior parte degli italiani quando si tratta di affittare il loro appartamento e che molto probabilmente lo stai commettendo anche tu.

Di solito capita quando segui il consiglio degli agenti immobiliari ed è un errore così fatale che se lo commetti una volta e ti va male, potresti smettere di affittare il tuo appartamento per il resto della tua vita.

Perché rimarresti scioccato dalla Legge Italiana e da quanto contino poco i tuoi diritti di proprietario.

Anche tu fai parte dei tanti italiani che dietro consiglio dell’agente immobiliare di fiducia stanno commettendo questo errore così fatale?

Spero con tutto il cuore che anche tu non sia caduto in questo brusco tranello, perché la storia che ti voglio raccontare oggi, descrive la brutta situazione in cui si trovano moltissimi proprietari per aver affittato il loro appartamento agli inquilini sbagliati.

Questa storia è realmente accaduta e te la voglio raccontare con lo scopo di metterti in guardia da questi delinquenti che vogliono rubarti l’appartamento e viverci dentro a tue spese.

Ecco cosa è successo alla famiglia di Stefano, un grande lavoratore che si fa il mazzo tutti i santi giorni e che dopo tanti sacrifici, è riuscito assieme alla moglie a costruirsi una villetta che decidono di dare in affitto.

Il problema di Stefano è che ha affittato la sua villetta alla famiglia di Gianluca, una persona scansafatiche a cui piace vivere alle spalle degli altri.

AFFITTARE AD UNA FAMIGLIA: IL TRAGICO ERRORE COMMESSO DAGLI ITALIANI

Stefano e sua moglie decidono di affittare la loro villetta per ricavarci una rendita da affitto.

Dopo aver affittato la loro casa a Gianluca e alla sua famiglia, per un po’ di tempo va tutto bene ma poi Gianluca smette di pagargli l’affitto.

Dopo ben 2 anni senza incassare un euro, Stefano decide di avviare un’azione di sfratto verso Gianluca e la sua famiglia per riprendere possesso della propria casa e sperare di incassare i crediti accumulati in questi 2 anni.

L’azione di sfratto verso la famiglia di Gianluca però è molto più complessa del normale. E sai perché?

Perché ci sono di mezzo dei figli minori!

Non solo uno, ma Gianluca ha ben 4 figli minorenni e assieme a sua moglie si è anche permesso di dire più volte a Stefano:

“Noi abbiamo 4 figli minori, qua possiamo stare, tanto da qui non ci butti fuori…”

Il grosso problema è che Gianluca e sua moglie hanno pure ragione.

Sembra quasi che Stefano non abbia nessun diritto di riprendersi la sua casa costruita in tanti anni di sacrifici, a meno che i suoi inquilini non si decidano ad accettare qualche proposta di aiuto offerta dal Comune.

Uno come Gianluca che percepisce 700 euro al mese di sussidio per la disoccupazione, ha una bella macchina, 4 figli piccoli, vive in una villetta alle spalle del proprietario e magari lavoricchia in nero, ha pure diritto ad una casa popolare a titolo gratuito.

“A titolo gratuito” significa che per 18 mesi (un anno e mezzo) la famiglia di Gianluca dovrebbe pagare SOLO le utenze della casa popolare che gli hanno assegnato ed impegnarsi a trovare un lavoro.

Se dopo un anno e mezzo la situazione non migliora e la famiglia di Gianluca è ancora “in difficoltà”, il Comune dovrà intervenire e se Gianluca e sua moglie non dimostrano di aver trovato un lavoro e di poter mantenere i loro figli, i loro bambini verranno affidati ad una struttura per minori disagiati.

Il Comune ha proposto a Gianluca e a sua moglie diverse case popolari, a Gianluca è stato pure offerto un lavoro che però ha rifiutato perché se no avrebbe perso i 700 € mensili di sussidio per la disoccupazione che riceve comodamente senza fare nulla.

Inoltre, se avesse accettato il lavoro che gli è stato offerto, avrebbe perso la priorità nella lista delle persone che hanno diritto ad una casa popolare.

Capisci perché questi delinquenti non ti pagano l’affitto?

Perché se fanno vedere che sono in grado di pagarti l’affitto, perdono i requisiti per la casa popolare!

Stanno cercando di fregare lo Stato Italiano e le sue leggi direttamente da casa tua, usando il tuo affitto per le loro spese invece che versarlo sul tuo conto corrente.

Infatti Gianluca, coi soldi risparmiati grazie all’affitto NON pagato a Stefano, in 4 anni avrà cambiato 4 macchine, la sua ultima auto è una Chrysler 2.8 Benzina, una macchina che NON costa poco e che NON si mantiene con pochi soldi…

Ma la macchina si paga, le utenze si pagano, gli smartphone ultimo modello si pagano e anche i giochi per i bambini si pagano, ma l’affitto al proprietario per la casa in cui vive con la sua famiglia NO!

Quello non si paga! Perché in Italia è molto più conveniente rubare un tetto al proprietario e vivere alle spalle dello Stato.

Sono moltissimi gli italiani che la pensano in questo modo e lo Stato, invece di combatterli e metterli al rogo, li appoggia con le sue leggi “pro inquilino”.

E tu proprietario, anche se non incassi neanche un euro dai tuoi inquilini e non puoi prendere possesso della tua casa, devi comunque pagarci sopra le tasse.

Tornando a noi, per colpa del consiglio sbagliato di qualche agente immobiliare, Stefano, a cui va tutta la mia solidarietà, si ritrova una casa occupata da un parassita della società con famiglia a seguito.

Non trovo nome più adatto per descrivere queste persone, perché come fa notare Stefano:

“Una persona con una dignità, la mattina si alza e va a lavorare per mantenere la sua famiglia”

Cosa che Stefano fa tutti i giorni e oltre a pagare le tasse sull’immobile da cui non percepisce nessun affitto da anni, ora deve anche pagare l’avvocato e l’ufficiale giudiziario senza avere neanche una minima garanzia che la sua situazione si possa risolvere.

Tutto questo mentre Gianluca si finge povero ma continua a rifiutare le case che il Comune gli offre a titolo gratuito.

L’ultima casa che gli hanno offerto era di circa 100 metri quadri, ma Gianluca e sua moglie l’hanno rifiutata e definita “un piccolo loculo di costruzione ex sovietica”.

Perché secondo loro è troppo piccola e perché si trova al quinto piano di una palazzina in città, mentre loro si trovano in una villetta in campagna, quindi i loro figli (abituati a stare all’aperto) con il trasferimento potrebbero subire un trauma…

Per questo hanno richiesto una casa di almeno 120 metri quadri in campagna, oppure da casa di Stefano non se ne andranno.

Hai capito che pretese?!

Capisci con che persone potresti avere a che fare se segui i consigli del tuo agente immobiliare che guarda solo le ultime buste paga senza preoccuparsi di tutto il resto?

Riesci ad immaginare il sentimento di rabbia che provano ogni giorno da due anni a questa parte Stefano, sua moglie e i suoi figli per non poter mettere piede in casa propria e non poter incassare la loro meritata rendita da affitto?

C’è solo un modo per risolvere questa situazione: EVITARLA.

REGOLA N.1 DEGLI AFFITTI IMMOBILIARI: MAI AFFITTARE A FAMIGLIE

Su questo sito come puoi vedere non si parla certo di etica. Anche perché cos’è l’etica?

È forse quella vocina che ti dice: “dai non li sfrattare, ora sono in difficoltà vedrai che il mese prossimo ti pagano”?

Se vuoi essere “etico”, sappi che in Italia vuol dire essere preso in giro, a maggior ragione quando si parla di affitti.

Vuoi l’etica?

ECCO COSA SI DOVREBBE FARE CON GLI INQUILINI MOROSI:

Sta usando un prodotto senza pagarlo e senza nessuna intenzione di restituirlo?

A casa mia questo si chiama rubare.

Un inquilino moroso dovrebbe essere arrestato per appropriazione indebita, furto e violazione di domicilio.

Più che in una casa popolare, dovrebbe andare in galera!

Tutto questo in Italia però non avverrà mai. Per questo ti devi tutelare sin da subito.

Penso che a te non piace essere preso in giro e non ti piace farti rubare la casa da un estraneo, perché se una persona usa la scusa dell’affitto per entrare in casa tua e smettere di pagare quando gli pare e piace, quella persona va sbattuta fuori.

Se ha figli minori va sbattuta fuori comunque, perché tu stai affittando casa, non stai aprendo una onlus per aiutare le famiglie bisognose con figli minori.

Le famiglie che non pagano l’affitto vanno sfrattate, a maggior ragione se sono famiglie di truffatori che si fingono benestanti davanti all’agente immobiliare per avere casa tua a tutti i costi.

Ma finché pagano tu non puoi sapere se sono delinquenti o persone per bene, quindi la casa gliela affitti, se tardano qualche mensilità ogni tanto lo accetti, ma se smettono di pagarti per 2 anni (minori o no) penso che la cosa ti manda in bestia comunque o mi sbaglio?!

Per questo:

La Regola N.1 da rispettare quando devi affittare il tuo appartamento è:

MAI AFFITTARE A FAMIGLIE

Ti consiglio di evitare il rischio sin dal principio, perché se poi ti va male non te ne liberi più, proprio come è successo alla famiglia di Stefano.

E non pensare che a Milano sia diverso, perché a Milano i dati delle morosità parlano chiaro: 1 inquilino su 3 non paga l’affitto!

Quindi anche a Milano basta molto poco per trovarsi in queste spiacevoli situazioni.

Per questo motivo se la prima regola degli affitti immobiliari è “mai affittare a famiglie”,

La Regola N.2 quando si tratta di affittare il tuo appartamento è:

MAI SCORDARSI LA PRIMA REGOLA

Ti dico questo perché una volta che hai capito quali sono gli inquilini che devi assolutamente evitare qualunque sia la loro situazione economica, sei già sulla buona strada.

Ma se non affitti a famiglie a chi affitti?

Credimi, se hai un appartamento a Milano hai solo l’imbarazzo della scelta:

  • Aziende che cercano appartamenti per i loro dirigenti
  • Lavoratori fuori sede che si trovano in Città con contratti di lavoro temporanei
  • Studenti universitari o studenti master fuori sede
  • Turisti che vengono a visitare la Città
  • Ecc. ecc. ecc.

Questo però il tuo agente immobiliare non te lo dirà mai, perché per lui è molto più semplice mostrarti 2 buste paga e dirti che ha trovato la famiglia perfetta che fa al caso tuo…

Poi se ti succede quello che è successo alla famiglia di Stefano non è mica un problema suo, tanto una volta incassata la provvigione lui non è più responsabile e il problema sarà solo tuo e della tua famiglia che dovrà sopportare questa situazione tutti i santi giorni.

Stefano è senz’altro una brava persona e sono certo che anche tu lo sei, ma Stefano ha sbagliato alla grande perché non doveva affittare per nulla al mondo ad una famiglia con minori.

Non fare lo stesso errore di Stefano!

Ma quindi per evitare inquilini morosi cosa devo fare? Affittare a coppie senza figli o a single?

Ti consiglierei una cosa del genere se l’affitto durasse un anno o poco più.

Ma con ogni probabilità ti legherai a queste persone per almeno quattro anni se non otto.

In otto anni le cose cambiano.

I single diventano una coppia e una coppia diventa una famiglia con minori.

Non so se l’hai già capito ma questa è una guerra.

Da una parte del campo di battaglia c’è la tua rendita e il ritorno dell’investimento.

Nella trincea avversaria c’è il benpensare comune, la legge italiana pro inquilino,  il diritto dell’abitare, le associazioni degli inquilini e i diritti universali.

Io e te ragioniamo in termini di capitale investito e rendita che esso produce. Ovviamente per la società che sta a guardare questa guerra sanguinosa, noi siamo i cattivi.

E’ una lotta impari. In pratica è come combattere in dieci contro mille.

Non puoi vincere. Verrai schiacciato.

E più passano gli anni più la situazione peggiorerà, le percentuali di morosi aumenteranno e i canoni si abbasseranno.

L’unico modo che hai per sopravvivere è cambiare strategia.

Abbandona la trincea e bombarda tutti dall’alto con il cacciabombardiere più cattivo che ci sia.

Rivolgiti a “GEST MAST”, la gestione degli affitti che non si fa intenerire da nessun inquilino, anche se bisognoso.

Se vuoi essere “etico” puoi affittare con l’agente immobiliare, ma devi mettere in conto che un giorno potresti avere degli ospiti fissi a casa tua che non se ne andranno per nulla al mondo.

Se invece vuoi ottenere una rendita costante dall’affitto del tuo appartamento devi assolutamente rivolgerti a “GEST MAST”.

Per richiedere la nostra consulenza e scoprire se il tuo appartamento si presta al mio sistema, l’unico che ti garantisce il massimo affitto a zero rischio, clicca qui e contattami subito.

Valuteremo assieme la fattibilità e i costi dell’operazione e se sarai d’accordo potremo iniziare sin da subito, altrimenti amici come prima.

Per garantirti la giusta attenzione e il miglior servizio, abbiamo deciso di prendere in gestione un appartamento per volta, perciò non rimandare, contattami subito telefonicamente o via email ai contatti che trovi a questa pagina.

Se arrivi tardi sarò costretto a metterti in lista d’attesa e perderesti l’opportunità di iniziare a guadagnare sin da subito.

Al tuo affitto senza rischi

Diego Bosi

GEST MAST – Quando il tuo Affitto deve Assolutamente e Costantemente rendere al Massimo

PS: Puoi capire cosa è accaduto a Stefano e alla sua famiglia guardando coi tuoi occhi questo servizio de “Le Iene”:  http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/ruggeri-la-famiglia-mantenuta-da-pubblico-e-privato_672364.html

PPS: Per qualsiasi domanda puoi scrivermi nello spazio commenti che trovi qua sotto e ti risponderò al più presto possibile

2 Commenti

  1. Leila

SCRIVI QUI I TUOI COMMENTI

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy